venerdì 3 febbraio 2017

Ostetrica o Ginecologo? Ruoli e competenze diverse: facciamo chiarezza!

Aspetto un bambino: da chi mi faccio seguire?

Ostetrica o Ginecologo?
Ginecologo o Ostetrica?

 (immagine tratta dal sito dell'ostetrica Elena Ferrari)



Chiariamo anzitutto una cosa: l'una non sostituisce l'altro, l'uno non sostituisce l'altra.
Sono due figure professionali distinte, con formazione diversa e competenze proprie.

L'ostetrica è specializzata nella fisiologia, il medico è specializzato nella patologia: l'ostetrica compie un percorso formativo incentrato sulla fisiologia, il mantenimento della normalità e la prevenzione della patologia. Il medico segue un percorso formativo incentrato sullo studio e l'approfondimento della patologia, sulla diagnosi e la cura della stessa. La complementarità delle due figure professionali, laddove vi sia il rispetto per le competenze, è proprio qui: la prima agisce nel mantenimento della situazione normale per consultare il secondo quando il quadro clinico si discosta da tale normalità. L'ostetrica non sostituisce il medico così come il medico non (dovrebbe) sostituire l'ostetrica...semplice, no?

E lo dice anzitutto la legge italiana laddove ha stabilito le competenze professionali di ciascuna figura sanitaria attraverso i profili professionali.
Poi lo hanno detto le Linee Guida OMS e quindi quelle internazionalmente accreditate del Nice, nonché quelle italiane redatte dall'Istituto Superiore di Sanità.

Di certo non è il frutto del lavoro di un gruppo di estremisti né è dettato da interessi economici.
Piuttosto il prodotto di osservazioni statistiche, scientifiche e metanalizzate (cit.) che rivelano quanto la medicalizzazione stessa possa essere talvolta la radice dell'insorgenza delle patologie stesse quando queste non esistevano.
E il motivo è scritto sopra: mentre l'ostetrica per formazione e competenze agisce nella fisiologia, il medico per gli stessi motivi agisce nella patologia, con una visione quindi più orientata verso la stessa attraverso un numero maggiore ma talvolta clinicamente immotivato di analisi chimiche e strumentali ed integrazioni o interventi che anziché prevenire complicano una situazione di per sé normale.

Che significa in sostanza?
Che potete fidarvi ad affidarvi all'accompagnamento dell'ostetrica in gravidanza, di una brava e competente ostetrica che sia adeguatamente formata ed umile: formata per riconoscere e mantenere la fisiologia e umile per riconoscere ciò che vi si discosta e chiamare a collaborare il medico.

Buona Scelta a tutte!






Nessun commento:

Posta un commento